Perche i cuccioli mordono

Perche i cuccioli mordono

Il cane che morde sempre è tra i principali problemi di comportamento che i Pet Owner presentano a veterinari o esperti. Anche se in molti casi si tratta di morsi d’avviso, senza gravi conseguenze, i segnali di questo comportamento possono portare anche a spiacevoli incidenti. Bisogna assolutamente capire il motivo dei morsi e dei mordicchiamenti del cane prima che il comportamento si faccia violento o pericoloso per noi, gli altri animali o le altre persone.

Quando il cane morde
L’istinto di mordere del cane ha diverse motivazioni, non sempre comprensibili al primo segnale. I comportamentisti cinofili e gli educatori, tenere a racchiudere l’istinto di mordere a cinque situazioni che possono portare il cane a reazioni aggressive:

IL CANE MORDE PER PAURA
IL CANE MORDE PER DIFENDERE I CUCCIOLI O LA SUA FAMIGLIA
IL CANE MORDE PER DIFENDERE IL TERRITORIO
IL CANE MORDE PERCHÉ HA MALE
IL CANE MORDE PER DIMOSTRARE LA SUA DOMINANZA
Il cane morde per paura
La paura, nel cane come nell’uomo, meccanismi di difesa anche violenti. A causare questo stato emotivo nel cane possono essere eventi del tutto irrilevanti ai nostri occhi. Il cane può essere spaventato da:

rumori forti
dall’avvicinarsi inaspettato di persone / animali
dall’ambiente che non conosce
dai luoghi affollati
dal traffico
In questi casi è necessario conoscere ed esplorare i luoghi con attenzione, mai forzarlo in caso di riluttanza. Un cane rilassato e a proprio agio difficilmente avrà reazioni violente verso di noi o gli altri.

Il cane morde per difendere la sua famiglia
In questo caso si parla di istinto di protezione: il cane è un animale sociale e sente di dover proteggere ad ogni costo la sua famiglia, i cuccioli o chi reputa parte del branco.

I cani femmina, appena diventati madri, possono manifestare istinti violenti verso chi tenta di toccare i cuccioli, anche se parte integrante del branco.

Il cane morde per difendere il territorio
Il territorio, per il cane, è tutto. Il cane sa essere estremamente abitudinario ed avere la certezza che il suo territorio sia al sicuro da altri cani, lo rassicura. Quando si trova in una situazione di conflitto territoriale (spesso questo accade tra cani e cani) non sono rare le reazioni violente.

Il cane può mordere non solo per difendere il territorio ma anche per difendere quegli oggetti che ritiene un suo uso esclusivo, ad esempio la ciotola del cibo.

Il cane morde perché prova dolore
Il cane manifesta il dolore in diversi modi, e spesso non facili da riconoscere. Come abbiamo già visto nell’editoriale DOLORE NEL CANE: COME RICONOSCERLO E TRATTARLO, il cane può manifestare in diversi modi la sensazione di dolore. Se ad esempio lo tocchiamo in una zona in cui ha male (orecchie, schiena, zampe …) la sua reazione istintiva potrebbe essere quella di morderci.

Questa reazione è tipica nei cani anziani dove i dolori articolari sono più diffusi.

Il cane morde per dimostrare la dominanza del branco
Il branco, per il cane, può riguardare non solo gli altri cani, ma anche gli umani della propria famiglia. Alcuni cani con predisposizione al comando (Alfa) possono avere atteggiamenti di sfida e dominanza. Il morso sottomette un membro del branco.

Spesso si pensa che la componente dominante del cane maschio esca solo nel periodo del calore dei cani femmina in cui gli atteggiamenti di sfida, tra lo stesso sesso, possono causare gravi zuffe. Tuttavia il morso, viene spesso usato dal cane in situazioni più normali, ma che non vanno sottovalutate in quanto il cane sta mettendo in chiarezza è lui / lei il capobranco.

Se notiamo che il nostro cane ha atteggiamenti violenti o tende a mordere sovente è bene rivolgersi al nostro veterinario di fiducia o ad un educatore cinofilo.

Perché il cane morde sempre (soprattutto da cucciolo)
Le due categorie in cui il cane si trova di più, secondo gli esperti, sono spesso per paura o per difendere il territorio (soprattutto nei cani da guardia).

Alcuni elementi comportamentali possono far scattare nel cane l’istinto di mordere. In particolare quando abbiamo a che fare con un cane che ha avuto un’educazione o una socializzazione insufficiente dai primi mesi di vita. Questo è spesso il caso dei cuccioli separati dalla madre nei primissimi mesi o abbandonati dopo il parto. Il cane che sopravvive in un ambiente diverso da quello della famiglia canina non può apprendere i corretti metodi di socializzazione tra simili.

I cuccioli giocano spesso tra di loro mordicchiandosi ma smettono quando la madre li sgrida. Un cucciolo già svezzato e cresciuto correttamente dalla famiglia canina, può comunque manifestare l’istinto di mordicchiare (specie le mani). Questo comportamento va subito fermato interrompendo il gioco ed ignorando il cucciolo, in modo da inibirne l’istinto.

Lascia un commento